Italia - Italy

Dove siamo

Policastro Bussentino (SA) via Nazionale 171




DOVE SIAMO

Siamo a Policastro Bussentino, l'antica Pixous della Magna Grecia, località balneare tra Palinuro e Maratea, al confine fra Campania, Basilicata e Calabria. Alle spalle il Parco Naturale del Cilento. Di fronte l'incontaminato mare del Golfo di Policastro. Un clima mite durante tutto l'anno, le estati sono sostanzialmente fresche ed arieggiate.

La costa è caratterizzata da una notevole varietà di paesaggi, dalle spiagge di sabbia fine alle rocce a picco sul mare, tutto circondato da una meravigliosa macchia mediterranea, con innumerevoli itinerari da realizzare in barca o in auto. Seguendo la costa verso nord-ovest, si toccano le località marittime comprese nello straordinario Parco Nazionale del Cilento: Scario, Marina di Camerota, Palinuro; verso sud-est Capitello, Villammare, Sapri, Maratea. In prossimità del bivio della superstrada Bussentina, in posizione ideale per raggiungere facilmente in auto tutte le località dei dintorni: (Scario, Marina di Camerota, Palinuro, Villammare, Sapri, Maratea). 

 

POLICASTRO BUSSENTINO
si trova sulla costa tirrenica, al centro del golfo omonimo, vicino alla foce del fiume Bussento (da cui "Bussentino". Sorge lungo la SS 18 e dista circa 10 km. da Sapri, 4 da Scario, 20 da Marina di Camerota e Palinuro e circa 120 da Salerno. Le altre località balneari vicine sono Capitello a 2 km. Villammare a 6 km. e Maratea a 20.
Policastro era sorta presso la foce del fiume Bussento come colonia greca nel 471 a.C. con il nome di Pyxous (Pixunte), dotata di una cinta muraria. Divenne poi romana nel II secolo a.C. con il nome di Buxentum. Fu dagli inizi del VI secolo sede vescovile. Nel VII secolo fu sede di un castello bizantino e prese il nome di Policastro.
Policastro è una località turistica balneare, molto recettiva d'estate, anche per via dei buoni collegamenti ferroviari e stradali e per la qualità delle acque. Numerosi sono anche i campeggi presenti nella zona.
La stazione ferroviaria si trova in paese, sulla linea Napoli-Salerno-Paola-Reggio Calabria, ed è molto frequentata d'estate. La stazione ha corse di treni a cadenza oraria, composte da regionali, diretti ed interregionali.
A livello stradale Policastro può contare su 2 superstrade a corsia semplice: la variante della SS 517 che collega allo svincolo autostradale Padula-Buonabitacolo sulla A3 Salerno-Reggio Calabria e la variante della SS18 che collega Policastro a Vallo della Lucania, Agropoli, Battipaglia e Salerno.
Da vedere : Museo Diocesano e la Cattedrale, La cinta muraria (Greca e Medievale), Palazzo  de Curtis, Resti del Castello dei Sanseverino, l Convento di S. Francesco restaurato, Foce del Fiume Bussento.
Ricorrenze: S. Maria  Assunta (15 agosto), S. Rocco (16 agosto), S. Francesco (4 ottobre)
Fiere : S. Maria Assunta (14 agosto) Policastro, S. Francesco (3 ottobre)
Manifestazioni estive: "Sagra del pesce azzurro"  (prima metà di agosto al porto di Policastro), "Passeggiando pixus" serate canore, esposizione produzioni artigianali e tipici locali, rievocazione storica "conte Carafa" nel mese di agosto.